Home | Foto | Al servizio di Notre Dame di #Lourdes

Al servizio di Notre Dame di #Lourdes

Sembrerebbe il titolo di un film e forse per alcuni versi lo è.

Il mio primo viaggio a Lourdes è stato nel 2005, come barelliere sul treno bianco. Non sapevo cosa aspettarmi e soprattutto non avevo idea su come comportarmi con la parte più importante del pellegrinaggio, gli Ammalati. Tanti dubbi, tante esitazioni che sono subito scomparsi al primo contatto, probabilmente più per merito loro che mio.

A quel primo viaggio ne sono seguiti molti altri e nel 2011 entro a far parte dell’Hospitalite’ Notre Dame di Lourdes come stagiaire. Esperienza diversa ma appagante. Non manca il contatto con i fratelli Ammalati, anzi è ancora più forte, perché incontri persone di diversa nazionalità, che non parlano la tua lingua ma si fanno capire con gli sguardi. Ancora più forte e bello è il rapporto con i “colleghi” di servizio.

Ci si reincontra anno dopo anno, un po’ invecchiati, qualche capello bianco in più, ma sempre la stessa voglia di dare le proprie braccia e le proprie gambe al servizio, perché possano essere utilizzati nel modo migliore.

Allora tra una pausa e l’altra si parla di tutto, dei problemi e delle gioie personali, come si fa in famiglia e senza nemmeno accorgerti, ti stai confidando e l’altro si confida con te come foste cresciuti insieme.

Ma la cosa più bella è che tutto viene fatto senza nemmeno accorgersene. Poi ti metti a fare il servizio, impari da quelli che hanno più esperienza di te e allo stesso tempo dai consigli a quelli più nuovi, perché al contrario di quanto si pensi ci sono tantissimi giovani disponibili e soprattutto disposti ad imparare. Basta un sguardo per trovare la soluzione a qualsiasi situazione, questo per la nostra buona volontà ma soprattutto per l’aiuto sempre costante della Vergine di Lourdes.

A volte mi chiedo il motivo che mi spinge a fare tutto questo ed è difficile darsi una risposta. Non so se questo serva ad essere più buoni se si prega meglio, so solo che si torna “diversi”, si trova la carica di entusiasmo che ti accompagna per un certo tempo e quando credi che stia per esaurirsi, ecco che sei pronto per il prossimo viaggio.

Raffaele Timpano

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.