Home | In evidenza | #Lourdes – Una giornata al servizio pilota

#Lourdes – Una giornata al servizio pilota

12990931_10154679910183238_7203451434492460568_nOre 7.30 il suono della sveglia mi annuncia che una nuova giornata è iniziata.
Dopo essermi preparata e l’abitudinario caffè che mi ricorda le mie origini italiane via verso il Santuario dell’Immacolata Concezione.

Ore 8.00 Santa Messa in francese nella Cappella dell’Adorazione per iniziare la giornata d’ impegni con la luce nel cuore e con il Signore al mio fianco.

Ore 8,40 in Ufficio Servizio Pilota per ascoltare le disposizioni, gli aggiornamenti del planning dal Capo ufficio. Preghiera comunitaria con i colleghi e via l’equipe è al lavoro sul perimetro del Santuario. Inizia la giornata di Servizio Pilota.
Siamo tutti dislocati in vari punti del Santuario. C’è chi è in servizio all’Esplade della grotta, cioè la parte antistante della Grotta di Masabielle per servizio controllo, silenzio e informazione. C’è chi è all’ Arcata, entrata dell’esplade della Grotta. Il servizio all’Arcata consiste nel donare una preghiera a chi compra le candele al Santuario per ringraziare di aver contribuito con l’acquisto della candela all’economia del Santuario. Molte le critiche sul costo di queste candele perché ritenute care rispetto alle candele che si vendono nei vari negozi all’esterno del Santuario. Il costo è solo di 2euro e 50. La differenza con le candele dei negozi è di un euro. Ci sono anche candele di varie dimensioni acquistabili nell’ufficio offerte e candele che si reperiscono subito dopo l’Arcata sulla sinistra. Ma anche queste si differenziano da quelle acquistate fuori di un semplice euro.
Il Pellegrino che acquista la candela al Santuario contribuisce con il suo denaro alla manutenzione ordinaria e straordinaria del Santuario dell’Immacolata Concezione. Quell’euro in più fa la differenza!!! Sorto nel 1860 e sviluppatosi nel corso della storia, il Santuario necessita di continua manutenzione. Lavori, che vengono fatti e realizzati veramente in tempo record durante l’inverno. Un plauso va a chi gestisce il Santuario con parsimonia e nessun spreco ma. nel rispetto delle uscite necessarie per il mantenimento dello stesso e per donare sempre piu ottimi servizi ai pellegrini che affluiscono nella stagione più affollata. Inoltre, il Santuario ha vari progetti come il “progetto del cuore” concentrato su rimodernamento, ristrutturazione e abbellimento della zona piscine, grotta di Masabielle e zona candele. Sorto negli ultimi anni, questo progetto è quasi al suo termine.
Costruito già il ponte elevatore di collegamento tra i due lati del Santuario previsto nel progetto. Solo pochi lavori restano da fare, di rifiniture in alcune zone.
E’ quell’euro in più che fa la differenza!!!! Altri miei colleghi del servizio pilota vengono posti in zona E. La zona E del Santuario è la parte superiore della Basilica Nostra Signora del Rosario. Il servizio consiste nello stare a disposizione dei pellegrini per informazione sulle varie attività del Santuario e previste nella giornata, per indicazioni come risolvere i loro problemi d’orientamento o di perdita di oggetti o in alcuni casi d’indicazione di Pronto soccorso, servizio controllo.
Il servizio pilota non si ferma qui. Alcuni sono di servizio al chiostro posto all’entrata della Porta San Michele vicino alla Porta Santa della Misericordia. Il servizio consiste nel dare informazioni, non solo sulle attività del Santuario ma anche sull’anno della Misericordia, (Giubileo 2016), indicazioni di preghiera per ottenere l’indulgenza plenaria, distribuzione materiale informativo sul Giubileo della Misericordia. Altro compito del Servizio Pilota è l’ordine e ilò controllo durante la processione/adorazione eucaristica, la Messa Internazionale (mercoledi e domenica mattina) nella Basilica Pio X.

Ore 12.00 termine della mattinata in servizio. Pausa Pranzo. I “pilota” usufruiscono della Mensa Self Ave Maria con ticket donati dal Santuario.lourdes

Ore 13,45 disposizioni del Capo Ufficio per il pomeriggio e si ritorna in servizio ore 14.

Ore 17.00 fine della giornata per chi non è in servizio alla Basilica sotterranea Pio X. Per chi è lì solo al termine della processione in entrata nella Basilica e solo dopo che la delegazione della Santa Chiesa prende posto per presidiare la Messa o l’adorazione, il pilota termina il suo lavoro.
Il Servizio Pilota è un lavoro con retribuzione incolmabile e con Datrice di Lavoro l’Immacolata Concezione. La retribuzione è la benedizione della Santa Vergine e del Signore, grazie e apprezzamento dal Cielo per aver contribuito a donare un servizio migliore al pellegrino.
“I pilota” sono piccoli centri di informazione dislocati sul territorio del Santuario. Tutta la giornata si sta in piedi e si passeggia con disponibilità, sorriso e attenzione verso i Fedeli. Si arriva alla fine della giornata a casa, stanchi, ma contenti e soprattutto ricchi di nuove esperienze personali e spirituali donati dalla gente, che si è incontrata durante la giornata. Ottima prova per chi non ha pazienza. Si ha da fare con milioni di pellegrini, la maggior parte delle volte molto esigenti. A volte puntigliosi, a volte insistenti, ma ognuno racconta una storia, un sorriso, una speranza, una nuova cultura, una tradizione di diversa nazionalità. Ognuno di loro ti lascia un qualcosa, che va ad aggiungersi al proprio bagaglio culturale.
Il Servizio pilota è anche un momento in cui si sviluppa la lingua straniera. Molti i pellegrini francesi, italiani, ma non mancano quelli spagnoli, inglesi e tedeschi. Necessario per fare il pilota è la conoscenza del francese e almeno un’altra lingua straniera.

Nel percorso della giornata sono anche tante le cose che si sentono nel cuore e si comprende che questo servizio è gradito alla Madonna. Per poter fare il “Pilota” è necessario inviare curriculum, lettera di intenti (il perché si vuole fare questo servizio volontariato) in lingua francese (lingua ufficiale del Santuario) alla seguente e-mail volontaires@lourdes-france.com

Successivamente dopo che lo staff servizio pilota ha visionato il Cv, contatterà il candidato via e-mail per un colloquio telefonico. Il colloquio si effettua in lingua francese e nella seconda lingua dichiarata. Dopo qualche mese arriverà la risposta di diniego o di accettazione da parte dell’Ufficio. Il Santuario abbastanza organizzato offre a modico costo (6 euro) una stanza, colazione, pranzo e cena a chi viene selezionato come pilota. Al candidato resta solo da pagare il costo viaggio, munirsi di tanta pazienza e soprattutto molta devozione.

MARIA GRAZIA IGNOTO

1 Commento

  1. Proprio così! Svolgo questo servizio dal 2009 per circa 2 settimane l’anno, e ogni volta ringrazio il Signore e la Madonna per avermi concesso di vivere servendo nel Santuario, nonostante la mia indegnità e i miei limiti. “Io abiterò nella casa del Signore lungo tutto il migrare dei giorni”, recita il salmo 23!
    Attendo con ansia l’11 giugno, data di inizio del mio servizio piloti. Un abbraccio a tutti i colleghi.
    Alba

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.