Home | Stampa | Pellegrinaggio online per salvare #Lourdes

Pellegrinaggio online per salvare #Lourdes

Prevista una perdita di otto milioni, il santuario in crisi cerca benefattori

Il primo pellegrinaggio online mondiale, anzi il primo e-pellegrinaggio, è ai nastri di partenza. A promuoverlo è il Santuario Internazionale di Lourdes che, per far fronte al buco economico di 8 milioni di euro e in seguito alle numerose cancellazioni dei pellegrinaggi, organizza «Lourdes United», il 16 luglio, anniversario della diciottesima e ultima apparizione della Madonna a Bernadette: una maratona di preghiera virtuale, accompagnata da una raccolta fondi.

Il santuario alle pendici dei Pirenei lancia la sfida e invita i fedeli del Pianeta intero ad unirsi on line per un pellegrinaggio straordinario, una prima storica, che si terrà in diretta dalla Grotta delle Apparizioni, rimasta chiusa per quasi tre mesi.

Quindici ore di diretta, 10 lingue rappresentate, celebrazioni, processioni, rosari, preghiere. Tutto in Rete, ma come se fosse un pellegrinaggio vero e proprio.

«Quest’anno i pellegrinaggi a Lourdes sono stati tutti cancellati dice al Giornale il rettore del santuario, monsignor Olivier Ribadeau Dumas e per noi è molto importante riunire i pellegrini di tutto il mondo per un momento di preghiera comune, per riaccendere la speranza dopo il periodo del Covid. Sarà un pellegrinaggio spirituale che ha l’obiettivo di far vedere a tutti che Lourdes è un segno di pace, di fede e di speranza per il mondo intero».

Dirette televisive, radio e social, con testimonianze di religiosi e laici, medici, giornalisti, politici, credenti e non, per raccontare cosa ha rappresentato Lourdes nella loro vita.

Numerosi interventi anche sui temi della solidarietà, della fraternità, dell’impegno, del volontariato, si alterneranno alla messa in onda di reportage, video d’archivio, ma anche a musica dal vivo, che completerà la maratona di preghiera.

Una giornata multiculturale e interreligiosa che «riunirà tutti coloro che, da ogni angolo del mondo, vedono Lourdes come un faro di fede, di condivisione e di speranza», si legge sul portale del santuario.

In occasione del primo e-pellegrinaggio della storia, il santuario invocherà la generosità di tutti coloro che vogliono aiutare Lourdes a rinascere. Otto milioni di euro di perdita non sono pochi.

«Per noi Lourdes United rappresenta anche un’occasione per chiedere a tutti di contribuire per far rinascere Lourdes che sta vivendo una crisi catastrofica. Si potrà donare sul sito del santuario o con sms dal telefono», spiega ancora il rettore Dumas.

Chiuso da quasi tre mesi, per la prima volta nella sua storia, il Santuario è stato costretto a cancellare tutti i pellegrinaggi. E ora, nonostante la sua parziale riapertura, può accogliere un numero molto limitato di fedeli, secondo un rigoroso protocollo sanitario. «Circa 3mila fedeli sono una briciola in confronto a migliaia di pellegrini a cui eravamo abituati», conclude il rettore.

Il Papa invierà un messaggio? «Verrà un cardinale a lui molto vicino, in rappresentanza del Pontefice e della Santa Sede», risponde Dumas, dando appuntamento al 16 luglio.

Fonte articolo


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.