Home | In evidenza | La lettera degli amici di #Lourdes

La lettera degli amici di #Lourdes

“Camminiamo sulle orme di Maria”

Dopo due anni estremamente difficili, ci siamo riuniti di nuovo. Ci incontriamo ogni sera sul sagrato illuminato della Basilica del Rosario per camminare al seguito di Maria. Portiamo, passo dopo passo, tutti gli Amici di Lourdes che non possono venire fisicamente qui, ma che si uniscono alla nostra preghiera mariana.

Se veniamo qui è perché la Vergine Maria ha detto alla piccola Bernadette: “Vada a dire ai sacerdoti che si costruisca qui una cappella e vi si venga in processione”. È per rispondere a questa richiesta che è stato costruito il Santuario. Il parroco di Lourdes, padre Peyramale, ha ascoltato il messaggio che Bernadette gli ha riferito; monsignor Laurence, vescovo al tempo delle Apparizioni, vi ha creduto e la Chiesa ha costruito il Santuario che tutti conosciamo. La fiducia e il rispetto reciproco fanno miracoli.

Questo santuario rimane comunque convalescente. La crisi sanitaria che stiamo attraversando non è ancora finita e continua a colpirci pesantemente… Quest’anno sarà presente solo il 50% dei pellegrini che normalmente raggiungevano Lourdes, nell’ambito dei pellegrinaggi organizzati, prima della pandemia. Tra questi, vi erano le persone più fragili delle nostre diocesi, ma purtroppo non tutti i malati ancora potranno essere presenti perché la paura resta e il Santuario deve continuare a rassicurare, a convincere medici, famiglie, badanti, a tornare tutti a Lourdes. Il pellegrinaggio porta tanta tenerezza e speranza agli anziani, ai malati o ai disabili. Il pellegrinaggio a Lourdes è nell’ordine del bene comune e dobbiamo preservarlo. Il Messaggio della Vergine Maria ci è stato lasciato in eredità. Non dobbiamo mai abbandonarlo.

“Andate” e sosteneteci.

Con la vostra generosità, offrite al Santuario i mezzi per permettere ancora a tutti di potervisi recare e sperimentare la grazia eccezionale che qui permane.
Vi assicuro la mia profonda gratitudine per il vostro sostegno, la mia preghiera e quella dei cappellani alla Grotta, per ciascuno di voi.

Il vescovo Olivier Ribadeau Dumas
Rettore del Santuario di Nostra Signora di Lourdes

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.