Home | Stampa | A #Lourdes in memoria di don Bernardino

A #Lourdes in memoria di don Bernardino

Ripartono i pellegrinaggi A Lourdes in memoria di don Bernardino Del Col

Pordenone-Lourdes in pullman e aereo con la fede nel cuore e norme anti Covid nella valigia: ripartono 90 pellegrini della diocesi e valigie pronte il 5 e 6 agosto. «Pellegrinaggio Oftal 2021 dedicato alla memoria di don Bernardino Del Col che ci ha lasciati». Bruno Casagrande, presidente Oftal, ricorda il parroco dei record, con oltre 150 pellegrinaggi sul passaporto e fa ripartire l’esperienza: dal 5 al 10 agosto per ricaricare lo spirito con il vescovo Giuseppe Pellegrini, tanti giovani e don Matteo Lazzarin.

«Il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria Covid ha bloccato il nostro pellegrinaggio un anno fa – aggiunge Cadamuro –. Ripartiamo con un viaggio della fede senza ammalati non autosufficienti, per ragioni di sicurezza sanitaria: la doppia formula è quella pullman-aereo dal 5 (6 per l’aereo) al 10 agosto». Per chi salirà sui due pullman alle 5.40 a Pordenone il 5 agosto: viaggio di circa tremila chilometri con tappa a Nevers, alla tomba di Bernadette. La Francia ha riaperto le frontiere e la meta della fede più desiderata è sempre Lourdes.

«Siamo emozionati e contenti di rimetterci in cammino – confessa Cadamuro –. Speriamo di organizzare il pellegrinaggio con i nostri ammalati nel 2022». Una preghiera corale sarà per don Bernardino il cappellano storico dell’ospedale Santa Maria degli Angeli e dei pellegrinaggi della diocesi. «Il mio dispiacere è stato il blocco dei pellegrinaggi per l’emergenza sanitaria – lo diceva don Bernardino in dicembre 2020 –: a Lourdes, Loreto, Terrasanta. In mezzo alla gente che soffre, con i medici e volontari».

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.



Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.