Stampa

#Lourdes E’ morto Giacomo Barone

È tornato alla casa del Padre Giacomo Barone.

Certi che la nostra Mamma Celeste lo accoglierà tra le sue braccia amorevoli e lo accompagnerà a montare la sua tenda nei prati del Cielo.

Lo accompagniamo con le nostre preghiere, vicini alla moglie e alle figlie.

Alessandro, Don Maurizio e la Pattuglia nazionale

Foulard Bianchi



Vi comunico che è salito alla Casa del Padre il Colonnello Giacomo Barone, Diacono Permanente e Cavaliere di Grazia Magistrale dell’Ordine. Penso che tanti di noi hanno avuto la possibilità di conoscerlo durante i pellegrinaggi.

Christian Avallone


“Il nostro fratello Giacomo Barone ha concluso il cammino in questo mondo e ne ha iniziato uno nuovo verso la casa del Padre. Generale dell’Arma dei Carabinieri, in pensione da poco tempo, da circa tre anni si era trasferito con la famiglia nelle Marche. Giacomo da tanti anni era parte della nostra Comunità FB e la sua presenza era sempre costruttiva e attenta, ma lo ricordiamo anche per la sua semplicità e disponibilità. Nelle liturgie svolgeva sempre con attenzione il suo ruolo di Diacono.
Membro da diversi anni dell’Hospitalité di Lourdes di cui è stato anche consigliere, annualmente, oltre al pellegrinaggio, prestava il suo servizio al santuario. In questi anni è stato anche l’anima dell’incontro annuale a Roma degli ospitalieri italiani.
Trasferitosi nelle Marche era una presenza nelle Comunità FB così come a Loreto. Da diversi anni era membro del Sovrano Militare Ordine di Malta quale Cavaliere di Grazia Magistrale.
Grazie, caro Giacomo, per tutti questi anni della tua preziosa presenza. Ora ti affidiamo alle mani materne della Vergine Immacolata di Lourdes perché ti introduca alla beatitudine celeste. Il nostro pensiero e preghiera anche alla tua famiglia che in questo momento ti piange quale marito e padre.

Arrivederci Giacomo”.

Mons. Maurizio Stefanutti
AE Nazionale

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio