Alessandro De FranciscisStampa

La gamba risanata di Serge François

Afflitto da ernia del disco, guarì improvvisamente nel 2002. La chiesa riconosce che la guarigione “è dono di dio”
Roma, 29 mar. (TMNews) – La Chiesa cattolica ha riconosciuto che la guarigione inspiegabile di un malato andato in pellegrinaggio a Lourdes è un fatto “notevole” e possibilmente costituisce il risultato di un “dono divino” per intercessione della Vergine.

Serge François, un riparatore di televisioni di 56 anni, soffriva da anni di un’ernia del disco già operata due volte, con conseguente paralisi quasi totale della gamba sinistra e forti dolori: arrivato alla grotta di Massabielle di Lourdes, il 12 aprile del 2002, nel luogo dove secondo la tradizione la Vergine sarebbe apparsa 18 volte a Bernadette Soubirous nel 1858, François fu colpito da un dolore così fulminante da pensare che sarebbe morto. Ma dopo appena qualche minuto, il dolore cedette il passo a una sensazione di benessere e calore: e l’arto si rianimò progressivamente.

Nel 2008, dopo anni di istruzione del dossier, il Comitato medico internazionale di Lourdes (Cmil), composto da una ventina di dottori, ha riconosciuto la guarigione di François come “notevole” in quanto immediata, completa, senza rapporti con terapie, e durevole.

E ora anche la Chiesa cattolica si è finalmente pronunciata: monsignor Emmanuel Delmas, vescovo della diocesi a cui spetta pronunciarsi sul carattere “notevole” del fatto agli occhi della Chiesa, ha dichiarato: “A nome della Chiesa, riconosco pubblicamente il carattere notevole della guarigione di cui ha beneficiato il signor François a Lourdes: questa guarigione può essere considerata come un dono personale di Dio a quest’uomo, un evento di grazia, un segno di Cristo Salvatore”.

Ma perché la Chiesa non parla esplicitamente di “miracolo”, come invece avviene in altri – rari – casi? Alla domanda sui motivi della cautela, Alessandro Franciscis, medico permanente dell’Ufficio delle constatazioni mediche, ha precisato che monsignor Delmas ha evocato la possibilità di un “segno” miracoloso.

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio