Home | Stampa | #Lourdes su Canale 5 questa mattina

#Lourdes su Canale 5 questa mattina

Domenica 19 giugno (ore 8.45) su Canale5, il programma “I Viaggi del Cuore”, condotto da don Davide Banzato, sarà a Lourdes per visitare i luoghi legati alla vita della giovane Bernadette Soubirous: il Mulino di Boly sua casa natale, il “cachot”, una prigione dove la famiglia di Bernadette caduta in disgrazia vive un periodo difficile durante il quale la Vergine dall’11 febbraio 1858 apparve alla giovane ben 18 volte. A raccontare la storia delle apparizioni nel luogo dove sono avvenute, la grotta di Massabielle, sarà padre Nicola Ventriglia, cappellano e coordinatore degli italiani a Lourdes. Durante la puntata sarà presentata la storia di Vittorio Micheli, ex alpino che a Lourdes ha ricevuto una guarigione miracolosa da un osteosarcoma del bacino. In 164 anni a Lourdes sono passati milioni di pellegrini, ma solo 70 sono le guarigioni riconosciute miracolose dalla Chiesa tra le quali quella di Micheli. Le telecamere entreranno nel “Bureau des Constatations Médicales di Lourdes”, nato nel 1883 affinché nessun pellegrino lasciasse Lourdes dicendo di essere guarito senza essersi sottoposto ad un controllo medico rigoroso e collegiale. Oggi dirige questo centro unico al mondo un italiano, il medico Alessandro De Franciscis che spiegherà come si arriva a dichiarare prodigiosa una guarigione. In questo viaggio a Lourdes l’attualità sarà presente con i 3.500 militari italiani guidati da mons. Santo Marcianò, arcivescovo ordinario militare per l’Italia, per la 62ª edizione del Pellegrinaggio militare internazionale dedicato al tema della “Vi do la mia pace”. Il pellegrinaggio che ha radunato oltre 14mila militari di 42 nazioni parla di pace in un tempo in cui viviamo la guerra in Ucraina, ultima di ben 59 guerre e 900 conflitti nel mondo. Altri ospiti della puntata saranno la fondatrice di Nuovi Orizzonti, Chiara Amirante, e il card. Angelo Comastri.

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.