Home | Stampa | NASCE L'OPERA SICILIANA PELLEGRINAGGI

NASCE L'OPERA SICILIANA PELLEGRINAGGI

(ASCA) – Palermo, 15 dic – Si chiama Opera siciliana pellegrinaggi (Osp), la ”associazione di solidarieta’ per la riscoperta delle radici cristiane del nostro tempo”, nata ieri a Palermo. L’Osp e’ stata costituita da un team di 20 soci fondatori di cui 14 sacerdoti. A presiederla e’ una donna, Maria Chiarenza De Vecchi, imprenditrice siciliana con esperienza ventennale nel mondo dei pellegrinaggi e del turismo religioso: un settore che ogni anno mobilita nell’Isola oltre un milione di persone. L’Opera siciliana pellegrinaggi vede la luce sul modello della consorella Opera romana pellegrinaggi (Orp), l’ultrasettantacinquenne istituto del vicariato di Roma, organo della Santa Sede, alle dirette dipendenze del cardinale vicario del Papa, Agostino Vallini.

E’ anche per questo che la neonata Opera siciliana si avvarra’ dell’assistenza del vescovo di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero. Il prelato, nella qualita’ di presidente del comitato etico-scientifico, vigilera’ sull’attuazione della mission dell’associazione. In pratica, la promozione di pellegrinaggi ”a partire – annuncia Chiarenza De Vecchi – dai luoghi santi di Lourdes, Santiago de Compostela, Turchia e Terrasanta, che visiteremo gia’ nelle prossime settimane”.

Tra le finalita’ istituzionali per cui l’Osp potra’ pure gestire beni confiscati alla mafia, la celebrazione di meeting su temi legati al messaggio cristiano e la valorizzazione di beni culturali e religiosi. Tra i componenti dell’Opera siciliana pellegrinaggi: i sacerdoti Antonio Garau e Salvatore Priola e il segretario della Cisl di Palermo, Mimmo Milazzo. L’Osp sara’ retta pure da un comitato direttivo di sette sacerdoti.

dod/sam/bra 

Avviso: Le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google e sono necessarie a poter mantenere gratuite queste pagine. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.